Olio di palma. Engagement attraverso la catena di distribuzione

La complessità della catena di distribuzione induce a utilizzare la nostra influenza con un engagement rivolto a tutte le controparti lungo l’intera catena di distribuzione.
21/05/2019 | Francesco D'Arco

Fra i temi di engagement della nostra Relazione annuale sugli Investimenti Responsabili del 2018 figura l’olio di palma. Il suo impatto ambientale più significativo è legato alla deforestazione su vasta scala, in particolare in Indonesia e Malesia, che producono circa il 90% dell’olio di palma. Il lavoro nelle piantagioni espone a problemi di salari bassi, condizioni pericolose, lunghi orari e lavoro forzato, coatto e minorile.

 

Il nostro approccio all’engagement

La complessità della catena di distribuzione ci induce a utilizzare la nostra influenza con un engagement rivolto a tutte le controparti lungo l’intera catena di distribuzione.

NN IP è membro del gruppo di lavoro PRI sull’olio di palma sostenibile, che coinvolge coltivatori, reti di commercializzazione e aziende trasformatrici. Dal 2013 NNIP sostiene attivamente una lista di 14 società target, con l’obiettivo di migliorarne la pubblicazione dei dati, le politiche e la performance.

Il gruppo di lavoro collabora inoltre con controparti appartenenti alla catena di distribuzione, enti di regolamentazione e istituzioni come la RSPO, la Tavola Rotonda per l’Olio di Palma Sostenibile. Questo organismo rappresenta l’intera catena di distribuzione e ha istituito un sistema di certificazione per garantire una produzione sostenibile e una commercializzazione trasparente e tracciabile dai consumatori.

Importanti engagement sono stati inoltre istituiti da NN IP con i coltivatori. Recentemente, il gruppo di lavoro ha preso a collaborare con istituti di credito regionali.

 

Gli obiettivi
NN IP ha definito una serie di obiettivi di engagement.

  • Migliorare la tracciabilità dell’olio di palma, con la certificazione di produttori, reti distributive e aziende trasformatrici.
  • Sostenere e rispettare i diritti umani, migliorando gli standard lavorativi.
  • Implementare pratiche agricole sostenibili.
  • Sostenere lo sviluppo dei piccoli agricoltori.

 

I risultati a oggi

Diverse aziende che sosteniamo hanno dimostrato di impegnarsi per la sostenibilità e molte hanno definito una politica dettagliata per l’olio di palma. Abbiamo istituito interventi con primarie aziende di piantagioni, tra cui IOI, IJM e Genting Plantations. IOI è stata sottoposta a una severa valutazione, ma ha ormai implementato una politica che prevede l’arresto della deforestazione, della distruzione delle torbiere e dello sfruttamento, rinunciando a sviluppare aree ad alto valore di conservazione.

 

Il ruolo della RSPO è anch’esso importante. Nel 2019 NN IP estenderà la sua opera di engagement a diversi istituti di credito regionali in Asia, con l’obiettivo di migliorare le modalità di finanziamento e garantire accordi per la sostenibilità. Abbiamo elaborato una scheda di valutazione delle aziende, utilizziamo strumenti come la piattaforma gratuita online SPOTT (Sustainable Palm Oil Transparency Toolkit) e l’analisi generale dei principi ESG per alimentare l’engagement con queste società.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.