Risparmio gestito, tornano in vetta le SGR estere

I fondi flessibili e quelli obbligazionari danno nuovo vigore all'industria che raggiunge un nuovo record di patrimonio.
23/09/2016 | Redazione Advisor

I fondi flessibili e quelli obbligazionari danno nuovo vigore al mondo del risparmio gestito italiano. Secondo quanto comunicato da Assogestioni, alla fine di agosto, questi strumenti raccolgono rispettivamente 1,5 e 2,4 miliardi portando il saldo mensili dei fondi di lungo termine a quota 4,1 miliardi. Un risultato che permette alle SGR monitorate da Assogestioni di chiudere il nono mese dell'anno con un bilancio positivo per oltre 6,2 miliardi di euro. 

 

Grazie a questo nuovo exploit di raccolta netta il patrimonio complessivo gestito dal settore raggiunge il nuovo record dei 1.910 miliardi di euro, di cui 918 investiti in gestioni collettive e 991 miliardi in gestioni di portafoglio. 

 

A livello di singole società, in vetta alla classifica, tornano a dominare la scena le SGR estere che conquistano 3 dei primi cinque posti. In particolare, dietro al gruppo Intesa Sanpaolo, che raccoglie in un mese oltre 1,6 miliardi di euro, si distinguono JP Morgan AM, con 513 milioni di raccolta, e il gruppo BNP Paribas, con 440 milioni. Chiudono la top ten la SGR guidata da Davide Tinelli, Fondaco, che raccoglie in un mese 428 milioni, e Credit Suisse, con 422,8 milioni. Ancora una battuta d'arresto, invece, per il gruppo Generali che chiude agosto con deflussi per 236 milioni di euro.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.