Nuovo ottetto per BNL Life Banker

Entrano otto professionisti che potenziano la rete nel Nord, in Calabria, Campania e Sicilia
19/11/2014 | Massimo Morici
Otto nuovi professionisti arricchiscono la rete Life Banker di BNL (gruppo BNP Paribas): le new entry, con consolidate esperienze nel settore, provengono da importanti player di mercato. Entrano tre nuovi manager, Mauro Runza, Maurizio Mezzavilla e Maria Rosaria Di Capua che opereranno rispettivamente nel Nord Ovest; nel Nord Est e in Campania. Nel dettaglio Runza è stato manager in Banca Euromobiliare; Mezzavilla ha operato come capo area in Credem. Di Capua proviene invece da UBI Banca Private Investment.

A questi si aggiungono: Franco Vittorio Pozzi (ex Barclays) che sarà Life Banker a Milano, Giuseppe Calà e Caterina Caravella (entrambi da San Paolo Invest) opereranno a Palermo; Giuseppe Primo Statti (ex MPS) curerà le province di Messina e Reggio Calabria; Vito Lanza sarà su Cefalù, proveniente da Banca Mediolanum.

Ad oggi la rete di BNL, di cui è responsabile Ferdinando Rebecchi (nella foto), conta oltre 120 Life Banker tra senior (professionisti provenienti da altre banche o reti) e junior, che la banca ha formato nell’Accademia Finanziaria BNL; dipendenti. L’attività di sviluppo della rete curata da Stefano Colasanti, si legge in una nota, sta proseguendo al fine di individuare quelle professionalità che abbiano le caratteristiche e la volontà di condividere il progetto di BNL. Il network opera all’interno della divisione retail e private, guidata dal vice direttore generale di BNL Marco Tarantola ed è parte integrante del modello di business della banca per offrire al cliente un servizio “omnicanale” attraverso l’integrazione e le sinergie tra promozione finanziaria, le agenzie, i private banker, “Hello bank!” (banca 100% digitale), l’Internet, il mobile, il phone banking.

SCOPRI I NOMI DEI COLLEGHI NTRATI DI RECENTE NELLA TUA RETE CON PF WATCH

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.