Lyxor e Reale lanciano una unit linked a capitale protetto

La soluzione che investe in un paniere di Etf è stata distribuita nelle agenzie della compagnia e in quelle di Italiana Assicurazioni ha già raccolto 86 milioni di euro
16/03/2016 | Massimo Morici

Un polizza unit linked che investe in un fondo interno investito in Etf e protetto all’80%. È la caratteristica della nuova soluzione assicurativa Reale Quota Protetta messa a punto da Reale Group assieme a Lyxor e Société Générale e distribuita fino a oggi attraverso le agenzie di Reale Mutua e da Italiana Assicurazioni, con un prodotto analogo denominato Proattiva.

La polizza unit protetta è stata collocata nel corso di due finestre temporali (maggio-giugno 2015 e gennaio-febbaraio 2015) e ha raccolto complessivamente 86 milioni di euro. Ma come funziona la nuova polizza? Reale Quota Protetta ha una durata di 6 anni e prevede un premio unico iniziale minimo di 2.500 euro (massimo di 500.000) con la possibilità di effettuare versamenti successivi minimi di 1.500 euro. Per quanto riguarda i costi, sono previsti una commissione di ingresso pari al 2,40% una tantum e una commissione di gestione annua dell’1,75%, comprensivi dei costi della protezione e delle tutele assicurative presenti nello strumento.

La polizza investe i premi nel fondo interno Reale Consolida, che beneficia di una protezione del capitale, durante tutto il periodo d’investimento, pari all’80% del valore più alto raggiunto dalla NAV del fondo interno stesso. Ciò significa che nel corso del tempo il livello della protezione può eventualmente solo crescere e mai diminuire. Il fondo interno investe in un paniere di Etf che Lyxor gestisce attivamente con un modello che punta a ridurre la volatilità e i massimi ribassi e che ha l’obiettivo di proteggere almeno l’80% del valore netto massimo del patrimonio del fondo: in caso di inefficacia di questa strategia, comunque SocGen (gruppo bancario che controlla Lyxor) garantirà contrattualmente l’80% del capitale.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.