Finecobank, raccolta super nel primo semestre

Tra gennaio e giugno, la raccolta netta totale si è attestata a 2,8 miliardi, con un incremento del 41% rispetto allo stesso periodo del 2014
07/07/2015 | Alessandro Chiatto

Primi sei mesi positivi per Finecobank, la banca diretta multicanale del gruppo UniCredit. Tra gennaio e giugno, infatti, la raccolta netta totale si è attestata a 2,8 miliardi, con un incremento del 41% rispetto allo stesso periodo del 2014. Nel solo mese di giugno la raccolta netta è stata pari a 357 milioni (+55% a/a), in leggero calo rispetto ai 368 milioni di maggio.

 

La raccolta gestita nei primi sei mesi ha fatto segnare un +25% a/a, a quota 1,7 miliardi. La raccolta netta totale tramite la rete di consulenti finanziari (ex-promotori finanziari) è stata pari a 2,6 miliardi, in crescita del 46% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il patrimonio totale ha raggiunto  53,8 miliardi a giugno 2015 (rispettivamente +9% e +14% rispetto a dicembre e giugno 2014). Oltre 1.009.000 clienti totali a fine giugno: sono stati acquisiti 60mila nuovi clienti dall’inizio dell’anno, in aumento dell’11% rispetto al primo semestre dell’anno precedente. 

 

Per quanto riguarda l’attività di brokerage, da inizio 2015 sono stati realizzati 14,6 milioni di ordini eseguiti, +13% rispetto allo stesso periodo del 2014.

 

“Chiudiamo un semestre molto positivo - ha dichiarato Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di Finecobank - scandito da importanti traguardi, come il miglior risultato di sempre in termini di raccolta netta, un’ulteriore crescita dell’attività di brokerage e il raggiungimento del milione di clienti. Fineco si conferma ancora una volta una banca completa, con un modello di business che combina in modo efficace una grande rete di consulenti finanziari (ex-promotori finanziari) a una piattaforma evoluta e di semplice accesso”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.