Banca Mediolanum, per la Bce tra le più solide in Italia

Ai vertici per qualità degli asset e solidità patrimoniale delle banche europee sottoposte alle valutazioni della Bce
08/11/2016 | Redazione Advisor

A fine 2015 Banca Mediolanum vantava già uno dei più alti CET1 ratio del settore bancario italiano (19,7%) e l’ultimo esame dalla Bce sui bilanci del gruppo fondato da Ennio Doris ha confermato le caratteristiche di solidità patrimoniale. Come si legge in una nota, ieri la Bce ha pubblicato gli esiti dell’attività di "comprehensive assessment" relativo al gruppo bancario di Basiglio condotta nel corso di quest’anno. Tale attività si compone di due ambiti di analisi principali: l’asset quality review, che ha l’obiettivo, attraverso un’approfondita attività di analisi, di valutare la qualità degli attivi, la correttezza delle classificazioni delle esposizioni non performing e la congruità degli accantonamenti e delle valutazioni delle garanzie; gli stress test, svolti secondo la metodologia sviluppata dall’Eba, e che misurano la capacità delle banche nell’affrontare possibili situazioni di stress.

Ciò avviene elaborando due ipotesi di scenari economici predefiniti, denominati “base” e “avverso”, e pertanto non sono da considerarsi in alcun modo come stime future sull’andamento economico e patrimoniale della banca soggetta a tale esercizio. Più in dettaglio, l’asset quality review ha esaminato i “risk weighted asset” senza identificare alcun tipo di impatto; gli stress test proiettano a fine 2018 un Adjusted Common Equity Tier 1 Ratio del 27,5% nello scenario “base”, contro una soglia minima richiesta dell’8%, e del 17,7%nello scenario “avverso”, contro il 5,5% minimo imposto dalla normativa regolamentare.

"Gli esiti della valutazione della Banca centrale europea, avviata perché nel settembre 2015 Banca Mediolanum aveva attivi di bilancio prossimi ai 30 miliardi di euro, soglia oltre la quale si viene classificati ‘most significant bank’, mi rendono estremamente orgoglioso. Si tratta infatti della valutazione più autorevole della qualità del nostro operato" ha affermato l’amministratore delegato Massimo Doris (nella foto). "In particolare voglio soffermarmi sugli esiti dello stress test che in tutte le simulazioni di scenario, anche quelle più negative, restituiscono indici di solidità che posizionano Banca Mediolanum ai vertici del settore bancario europeo sottoposto alle valutazioni di comprehensive assessment della Bce. Tutto ciò costituisce un valore primario per la banca e per i nostri clienti".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.