avatar

19/05/2022

Venture capital made in Italy, l’endorsement di Mossa

Highlights
  • L’a.d. di Banca Generali su Linkedin sottolinea che “la tecnologia è sempre più la strada maestra per indirizzare lo sviluppo”
La News

“Il venture capital come motore d’innovazione e spinta alla ripresa del Paese. Al convegno dedicato al #venturecapital organizzato a Napoli da Vertis SGR, start up e investitori si sono confrontati aprendo un dialogo sulle priorità volte ad accelerare il percorso di crescita delle imprese del futuro e ad avvicinare i capitali privati a queste progettualità”. Lo scrive su Linkedin Gian Maria Mossa, amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, che prosegue il suo intervento sottolineando come “la tecnologia è sempre più la strada maestra per indirizzare lo sviluppo non solo di nuove iniziative imprenditoriali, come offerto dalle diverse testimonianze al convegno, ma anche e soprattutto come ‘enabler’ e facilitatore di un passo in avanti decisivo nella competitività ed evoluzione dei servizi”.

“Mai come oggi - precisa Mossa - tecnologia e sostenibilità sono due facce della stessa medaglia che vanno alimentate investendo nel talento italiano. Percorsi formativi e di crescita professionale, incentivi a supporto delle iniziative imprenditoriali, semplificazione e flessibilità sono alcune delle priorità per investire realmente nel capitale umano”.

“In queste riflessioni - prosegue l’a.d. - si inserisce il percorso intrapreso anche da Banca Generali nella dialettica col mondo tech forte di esperienze legate alle best practices internazionali e al digital nella blockchain con le sue svariate sfaccettature. Tutti gli stakeholder dovrebbero sistematicamente supportare ed alimentare il progetto venture capital made in Italy, con un senso d’urgenza dettato dalla velocità e dai passi in avanti già fatti da molti Paesi in questa direzione”.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: