ESG: un nuovo modello di Mercer per valutare i rischi

Considerano aumenti delle temperature medie di 2° C, 3° C e 4° C fino al 2100. Consente agli investitori di valutare il rischio relativo al cambiamento climatico
17/04/2019 | Massimo Morici

È necessario agire per monitorare l’impatto sugli investimenti in relazione al cambiamento climatico. Il monito arriva dal recente Report Mercer “Investing in a time of Climate Change”, che segue e aggiorna i risultati di uno studio precedente del 2015, dal titolo "Investing in a Time of Climate Change". Mercer nella nota spiega che il nuovo modello utilizzato è in relazione allo scenario ambientale è coerente con le raccomandazioni della task force "Climate-related Financial Disclosures" (TCFD), costituita dalle Nazioni Unite, e consente agli investitori di valutare il rischio finanziario del cambiamento climatico nella costruzione di portafoglio, considerando tutte le asset class e settori industriali, per quantificarne in ottica "forward looking" l'impatto sul rendimento del portafoglio nel lungo periodo.

In particolare, il modello utilizzato nel Report prevede anche in questa edizione tre scenari relativi al cambiamento climatico, con aumenti delle temperature medie di 2° C, 3° C e 4° C rispetto alle temperature dell’epoca precedente le rivoluzioni industriali, proiettati a tre momenti: nel 2030, 2050 e 2100. Mercer sottolinea che la proiezione ad un periodo di tempo più lungo (rispetto al Report Mercer del 2015 che arrivava fino al 2050) garantisce maggiore visibilità rispetto agli impatti delle catastrofi naturali e alla disponibilità di risorse per ogni scenario di aumento di temperatura.

"I modelli sviluppati nel report mostrano che una maggiore rappresentazione nei portafogli di asset vicini al tema della sostenibilità può migliorarne in modo sostanziale i rendimenti. Queste evidenze sono molto convincenti e rinforzano le conclusioni del Report precedente, che indirizzava la necessità di intraprendere azioni urgenti per poter garantire uno scenario di crescita delle temperature medie ben al di sotto dei 2° C" commenta Luca De Biasi, wealth leader Mercer Italia. "I cambiamenti climatici dovrebbero essere presi in considerazione in ogni fase del processo di investimento, dalla costruzione del portafoglio alle scelte di politiche di investimento e Governance" aggiunge Marco Valerio Morelli, a.d. di Mercer Italia.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.